3376 visitatori in 24 ore
 173 visitatori online adesso





destionegiorno
Stampa il tuo libro



Duilio Martino

Duilio Martino

Nato a Fraine (Ch) il 27.12.1957. Scrivo per puro diletto; i particolari sulla mia Vita li ometto... tanto interessano a nessuno.
La poesia per me è il perfetto connubio tra pensiero, emozione e musicalità. La Poesia è nell'aria, nelle cose che ci circondano, il Poeta la coglie ... (continua)


La sua poesia preferita:
Ritorno a Fraìne
Ed è col nodo in gola
che mi ritrovo,
quando il furore dell'inverno
non ha più foglie da strappare al frassino,
da solo
dentro al borgo
tra spire della notte a ritritare sassi.

La regia torre
caparbiamente insiste a rammentarmi...  leggi...

Nell'albo d'oro:
Ustica, l’ultimo volo
Lampi oscuri e poi tenebre:
i brividi a vent’anni quando eventi
efferati sfrattarono gli effluvi
da immacolate menti.

Gli sguardi raggelati, di fulgente
sulla pelle il sudore
e lo stupore nei pigli approdati
allo sfascio ferente.

A denti...  leggi...

L’anima nel borgo
Ti cercherò, anima mia,
in lembi rugginosi di cielo a novembre
quando da piane saliranno canti
delle fragili foglie, degli augelli migranti
e del mite Ponente,
che ultimato l’assalto a fronde,
si farà brezza
per posare i profumi tra crespe
di...  leggi...

Utopìa - 17 marzo 1891
Miraggio d’una ignota ambita sponda
fu spento dal modesto navigare
un urlo soffocato in spuma d’onda
le miserande spoglie sparse in mare.

Trafitto in rada a picco il ferro leso
del ventre d’Utopia colma e ingorda
resta al vespro un pensiero sempre...  leggi...

Amarcord infinito
Ricordi?... Aironi noi
a disegnare i sogni, con gli Dei,
in cieli verdi sopra ai cari tetti...
e ancor più in alto, come aquile poi,
in un volo avventato oltre le nuvole
violando calve vette.

A te, mio caro amico,
che hai saputo spronarmi e...  leggi...

Occhieggiavano le stelle
Solo afflati flagranti armonizzavano
il mattino, alle morbide
occhiate si arricciava
la pelle e dalla volta vellutata
sbirciavano occhieggiando mille stelle
per, tremule, sfumare in luce aurata
che irraggiava il giardino.

Oggi non v'è...  leggi...

La terra ora tace - Sonetto
Fumigavano gli agri, allegri canti
sortivano dagli orti, storni e tordi
affollavano frassini e festanti
pargoli s’ingegnavano in bagordi.

Fumigavano menti dei migranti
sognando antichi borghi, giammai sordi
agli echi di puerizie giubilanti
- ben...  leggi...

Il profumo della pioggia
Non ricordo l’odore della pioggia
non ho memoria del canto del vento
pigro soggiaccio ed avvinghiato all’oggi
nella comoda alcova al volo stento.

Manco mi smuove rilambire mete
e issato a riva il gran pavese - a festa -
più d’altro turba l’umida...  leggi...

E poi tu
Vorrò librarmi con queste ali stanche
inerpicarmi sulle irsute chine,
varcare passi e sulle cime bianche
suggere manna sopra ai sassi - a sera -
quando già l'ombre insidieranno il giorno
e colerà neve sul buon cammino.

E poi...  leggi...

Sogno sul mare del Vasto
E’ tardi! Incombe già la fresca sera
la luce del crepuscolo solerte
con gli ocra i bei vermigli e gli ori adagia
in acque rivierasche ora deserte.

Su seta gli ornamenti del tramonto
la brezza lo accarezza il gentil velo
bisbiglia anche il trabocco...  leggi...

Madre
Ti sento
- oh Madre -
ora che osservo il mare
e del mare l'onda che s'infrange e...  leggi...

Duilio Martino

Duilio Martino
 Le sue poesie

La sua poesia preferita:
 
Ritorno a Fraìne (06/01/2014)

La prima poesia pubblicata:
 
Fumose tracce (29/11/2010)

L'ultima poesia pubblicata:
 
Sterile lotta (17/02/2020)

Duilio Martino vi consiglia:
 L’eco del vespro ...al mio paese (26/01/2012)
 Cercami (24/06/2012)
 Gagliardo Abruzzo menzognero (04/02/2012)
 Lacrima il cielo sui borghi d’Abruzzo! (10/05/2012)
 Femminicidio! (25/11/2012)

La poesia più letta:
 
Il mio grazie (saluto di commiato per il pensionamento) (03/07/2011, 11401 letture)

Duilio Martino ha 10 poesie nell'Albo d'oro.

Leggi la biografia di Duilio Martino!

Leggi i 3697 commenti di Duilio Martino

Le raccolte di poesie di Duilio Martino

Duilio Martino su Facebook


Autore del giorno
 il giorno 17/10/2019
 il giorno 17/10/2019
 il giorno 20/03/2019
 il giorno 20/03/2019
 il giorno 20/03/2019
 il giorno 20/03/2019
 il giorno 20/03/2019

Autore della settimana
 settimana dal 02/03/2015 al 08/03/2015.
 settimana dal 20/01/2014 al 26/01/2014.
 settimana dal 23/07/2012 al 29/07/2012.
 settimana dal 20/02/2012 al 26/02/2012.

Duilio Martino
ti consiglia questi autori:
 Annamaria Barone

Seguici su:



Cerca la poesia:



Duilio Martino in rete:
Invia un messaggio privato a Duilio Martino.


Duilio Martino pubblica anche nei siti:

RimeScelte.com RimeScelte.com

ParoledelCuore.com ParoledelCuore.com

ErosPoesia.com ErosPoesia.com

DonneModerne.com DonneModerne.com

Aquilonefelice.it AquiloneFelice.it

PortfolioPoetico.com PortfolioPoetico.com




Pubblicità
eBook italiani a € 0,99: ebook pubblicati con la massima cura e messi in vendita con il prezzo minore possibile per renderli accessibile a tutti.
I Ching: consulta gratuitamente il millenario oracolo cinese.
Confessioni: trovare amicizia e amore, annunci e lettere.
Farmaci generici Guida contro le truffe sui farmaci generici.

Xenical per dimagrire in modo sicuro ed efficace.
Glossario informatico: sigle, acronimi e termini informatici, spiegati in modo semplice ma completo, per comprendere libri, manuali, libretti di istruzioni, riviste e recensioni.
Guida eBook: Guida agli eBook ed agli eBook reader. Caratteristiche tecniche, schede ed analisi

L'ebook del giorno

Tutte le fiabe

Le fiabe, scritte in una prosa svelta, semplificata al massimo, ricche di ritornelli, cadenze e cantilene rimangono (leggi...)
€ 0,99


Questa poesia è pubblicata anche nel sito RimeScelte

Considerazione dell'autore
«Era un violino che accompagnava alla Morte i bambini ebrei... ad Auschwits.
In foto una Opera (violino) realizzata con reperti bellici recuperati in campi di battaglia della seconda guerra mondiale...
»
Inserita il 25/01/2020  

Duilio Martino

Il Violino di Auschwitz

Morte
Tutti uguali
pregni d’angoscia e lunghi gli istanti;
ma in pause di salvifico lavoro
le melodie sono composte e lambite dal dolore.

Sugli stracci sudati
con inchiostro scarlatto da ferite attinto
i motivi arrangiati
con formidabile e paterno istinto.

Impresa ardita è stemprare l’orrore!
Il vibrare di corde è soave
dolce è la voce
dell’angelo di Auschwitz
che a Dio conduce.



Club Scrivere Duilio Martino 08/12/2010 19:25| 17| 7101


Hanno inserito questa poesia nei propri segnalibri: - Sara Acireale - Giacomo Scimonelli - Lidia Filippi - Saverio Chiti - Francesco Rossi
Possiamo elencare solo quelli che hanno reso pubblici i propri segnalibri.
Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.
Se vuoi pubblicare questa poesia in un sito, in un blog, in un libro o la vuoi comunque utilizzare per qualunque motivo, compila la richiesta di autorizzazione all'uso.


 

I commenti dei lettori alla poesia:

smiley tutti i bambini con il pigiama,a righe,benedetti da DIO. (Mercedes)

smiley Lirica profonda e ben scritta..Parole che toccano l'anima. Meravigliosa! Complimenti (adriana)

Scrivi il tuo commento su questa poesia
Sei un lettore? Hai un commento, una sensazione, un'espressione da condividere con l'autore e gli altri lettori? Allora scrivilo e condividilo con tutti!

Commenti sulla poesia Commenti di altri autori:

«Fanno molto riflettere e ricordare i tuoi versi. Amari, ma letti con interesse e ben scritti. Poesia apprezzatissima»
Angela Merletti (08/12/2010) Modifica questo commento

«tocca il cuore questa poesia, complimenti, mai più simili orrori, notevole»
Citarei Loretta Margherita (05/10/2011) Modifica questo commento

«Raffinatezza infinita, in bei versi che si posano su eventi dolorosi da non dimenticare, in quella follia umana che nella sua crudeltà non trova limiti...
Poesia molto apprezzata»
Club ScrivereSilvia De Angelis (06/10/2011) Modifica questo commento

«Delicatissimo e abusato il tema. Qui invece, in una chiave originale, strugge la poesia.»
Barba (20/12/2011) Modifica questo commento

«Una pagina di storia da non dimenticare questa dell'olocausto degli ebrei, persone diventate simili a "belve umane" si attivarono per l'eliminazione sistematica di un'intera razza... Una follia che mi auspico non si ripeta MAI PIÙ. Crudeltà efferate praticate dai nazifascisti nei confronti di persone che avevano "il torto" di essere ebrei... COMPLIMENTI e fiocco...»
Club ScrivereSara Acireale (09/01/2012) Modifica questo commento

«eventi che spero non debbano mai più succedere... importante vigilare sempre con attenzione! Portave avanti messaggi di pace fermare persone che fomentano odio, divisioni e soprusi... I tuoi versi sono ricchi di speranza e amore»
Club Scrivereemmalisa lucchini (15/01/2012) Modifica questo commento

«Caldo spirito di amore e di compassione in questi versi velati di mesta e dolce melodia, come il violino di chi non usufruì di umana misericordia, ma i ceppi dell’ingiustizia e che per sempre avrà solo la postuma solidarietà del mondo buono e non di quello che non vide o non volle vedere.»
Ugo Mastrogiovanni (16/01/2012) Modifica questo commento

«Splendido e commosso omaggio per non dimenticare... versi sublimi e sofferti, complimenti»
Donatella Pezzino (17/01/2012) Modifica questo commento

«Molto intensi questi versi che si fanno chiodo ad incidere memoria, per un giorno da non dimenticare. Sentita e condivisa.»
Loretta Stefoni (27/01/2012) Modifica questo commento

«Un tema su cui si è detto molto ma l'autore è riuscito a trattarlo in modo originale perché l'originalità non sta in cosa si dice ma in come si dice.
Poesia apprezzatissima, molto curata nella forma e dallo stile elegante, lascia un segno.»
Club ScrivereCinzia Gargiulo (30/01/2012) Modifica questo commento

«tema ricordato annualmente perché quest'orrore non debba mai più accadere. Lirica ben stilata anche se amara per l'argomento trattato arriva al cuore dei lettori. l'autore!»
Grazia Denaro (06/02/2012) Modifica questo commento

«Lirica importante e ben scritta.
Dagli incantevoli versi che ricordano il male
della guerra.
...ch'a Dio conduce... Straordinaria!»
Paola Paolina Segatto (09/02/2012) Modifica questo commento

«Parole che si incidono nell'anima, in un'insolita visione che colpisce ed emoziona... Quell'Angelo ch' a Dio conduce mi fa paura. Ottima poesia per ricordare, perché queste atrocità non debbano più accadere.»
Club ScrivereLidia Filippi (09/03/2012) Modifica questo commento

«Un tema che mi tocca profondamente, poesia scritta con cognizione di causa, eleganza, in un quadro armonico ed equilibrato. Colpisce l'anima. Complimenti.»
Miriam Badiani (28/07/2012) Modifica questo commento

«armonica e dal profondo significato: opera mirabile e preziosa. B r a v i s s im o»
Club ScrivereStefano Drakul Canepa (19/10/2013) Modifica questo commento

«Molto significativa, rievocativa e triste in versi toccanti. Apprezzata molto per stile e contenuto. Complimenti!...»
Club ScrivereEla Gentile (19/10/2013) Modifica questo commento

«Versi che trasudano di dolore e rabbia, scritti mirabilmente e profondamente sentiti. La musica a corredo rende più incisivi questi pensieri così coinvolgenti e toccanti. Una poesia che rende bene l’idea atroce che ha accompagnato lo straziante e illogico cammino di uomini senza colpa alcuna.»
Club ScrivereRita Minniti (26/01/2020) Modifica questo commento

La bacheca della poesia:

smiley Toccante e molto bella. Complimenti (Rita Minniti)


Scrivi le tue sensazioni su questa poesia
Hai una sensazione, un messaggio, un'espressione da condividere con l'autore e gli altri lettori?
Allora scrivilo e condividilo con tutti!

Amazon Prime

Link breve Condividi:


Pubblicate i vostri lavori in un libro

Volete pubblicare un vostro libro, un libro vero? Su carta, con numero ISBN? Con la possibilità di ordinarne copie a prezzo ridotto per voi ed i vostri amici?
Facciamo un esempio: se avete un manoscritto su file doc, docx, odt o pdf già pronto secondo i formati e le impostazioni standard (vedi specifiche) ed un bozzetto di una copertina con immagine a 300dpi allora vi possiamo già fare un esempio del costo con il nostro servizio editoriale base:
Libro di 120 pagine in formato "6x9" (15,24x22,86 cm) in bianco e nero e copertina flessibile opaca a colori pubblicato con il nostro servizio base: 50 copie a 149 euro, 100 copie a 266 euro, 200 copie a 499 euro, comprensive di stampa, iva e spedizione.
Per informazioni cliccate qui.
Attenzione: non tutte le opere inviate verranno accettate per la pubblicazione, viene effettuata una selezione



Lo staff del sito
Google
Cerca un autore od una poesia

Accordo/regolamento che regola la pubblicazione sul sito
Le domande più frequenti sulle poesie, i commenti, la redazione...
Guida all'abbinamento di audio o video alle poesie
Pubblicare un libro di poesie
Legge sul Diritto d'autore (633/41) - Domande e risposte sul Diritto d'autore
Se vuoi mandarci suggerimenti, commenti, reclami o richieste: .
Inserite la vostra pubblicità su questo sito: https://adwords.google.com/cues/7505CA70FA846F4C06E88F45546C45D6.cache.png

Copyright © 2020 Scrivere.info Scrivere.info Erospoesia.com Paroledelcuore.com Poesianuova.com Rimescelte.com DonneModerne.com AquiloneFelice.it