4943 visitatori in 24 ore
 182 visitatori online adesso





Stampa il tuo libro





Pubblicità
eBook italiani a € 0,99: ebook pubblicati con la massima cura e messi in vendita con il prezzo minore possibile per renderli accessibile a tutti.
I Ching: consulta gratuitamente il millenario oracolo cinese.
Confessioni: trovare amicizia e amore, annunci e lettere.
Farmaci generici Guida contro le truffe sui farmaci generici.

Xenical per dimagrire in modo sicuro ed efficace.
Glossario informatico: sigle, acronimi e termini informatici, spiegati in modo semplice ma completo, per comprendere libri, manuali, libretti di istruzioni, riviste e recensioni.
Guida eBook: Guida agli eBook ed agli eBook reader. Caratteristiche tecniche, schede ed analisi

L'ebook del giorno

Cuore infermo

"Cuore infermo" è la storia d’amore, o meglio del breve amore, tra Marcello Sangiorgio e Beatrice Revertera: (leggi...)
€ 0,99


Questa poesia è pubblicata anche nel sito RimeScelte

Considerazione dell'autore
«- Menzione d’Onore alla 8ª edizione del Premio Letterario Internazionale Trofeo Penna d’Autore per la Poesia. 2011 (sponsorizzato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, dalla Regione Piemonte, dalla Provincia di Torino e dal Comune di Torino) e pubblicazione nel Volume “Ottocento” (I Grandi Classici della Poesia Italiana) edita da AL. I. Penna d’Autore;
- Attestato d’Onore con targa in ambito Premio «Vivarium»2012 - IV edizione (Medaglia Presidente della Repubblica) con pubblicazione su Antologia Poetica “Parole di Vita” 2012- Edizioni Ursini;
- Selezionata e pubblicata su su Poetika Vol. IV – La voce dei Sogni – 2012 - Edizioni Onirica;
- Selezionata per la Raccolta Antologica Ass. Tyrrhenum in ambito 2° concorso nazionale “Poesia sotto le Stelle” – 2012 -Edizioni Narrativa&Poesia.
- Vincitrice Gara Poetica “Ad Lucem” - OUBLIETTE MAGAZINE.
- Incisa su cippo posto a memoria dei naufraghi (17. marzo. 2013 nel Comune di Fraine - CH - Abruzzo).
»
Inserita il 15/09/2011  

Duilio Martino

Utopìa - 17 marzo 1891 Morte
Miraggio d'una ignota ambita sponda
fu spento dal modesto navigare
un urlo soffocato in spuma d'onda
le miserande spoglie sparse in mare.

Trafitto in rada a picco il ferro leso
del ventre d'Utopia colma e ingorda
resta al vespro il ricordo sempre appeso
ch'a posteri campan non giunga sorda.

Rintocchi pochi e panico e poi pianti!
Null'altro porse il pallido albeggiare
che gli stami scarlatti e titillanti
un'onda smorta del funesto mare.





Duilio Martino 14/05/2011 03:51| 11| 5170

Creative Commons LicenseQuesta poesia è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons: è possibile riprodurla, distribuirla, rappresentarla o recitarla in pubblico, a condizione che non venga modificata od in alcun modo alterata, che venga sempre data l'attribuzione all'autore/autrice, e che non vi sia alcuno scopo commerciale.

Nota dell'autore:
«Alla memoria degli emigranti Italiani che persero la vita inseguendo il sogno americano.
Utopia affondò in rada a Gibilterra per ingordigia (della Compagnia) e si suppone per errori gravi del Comandante oltre che per le pessime condizioni meteo. Non tenne conto della presenza d'una corazzata Inglese con sperone di 6 metri (sommerso) e ne fu trafitta affondando i breve col suo carico (563 morti di cui 15 Frainesi).
Nota per rendere più comprensibile i versi...
*modesta la competenza, modesto specchio d'acqua modesti i confort e modesti i passeggeri...
»


 

Commenti sulla poesia Commenti di altri autori:

«versi originali, stile magistrale, sentimenti che mi mescolano a ricordi lontani, di vittime per la speranza... complimenti»
Emanuele Martina (28/05/2012) Modifica questo commento

«La storia è fatta di cicli e ricicli, dunque si ripete... In passato siamo stati noi gli emigranti che andavano altrove a cercare fortuna, oggi siamo quelli che si trovano ad accogliere gli emigranti.
Anche le tragedie in mare si ripetono e ne restano vittime persone che in passato, come oggi, partono con bagagli colmi di speranza...
La poesia è ottima per il contenuto che fa riflettere e per la tecnica ineccepibile.»
Club ScrivereCinzia Gargiulo (14/05/2012) Modifica questo commento

«Nel trapassato di lutti e pianti c'è la campana
sostienitrice che suona un lamento triste.
Il mare che inghiottisce una vita.
Versi inquietanti ma lirici e musicali.
Tinte funeste che toccano gli animi.
Originale e ben stilata.
Piaciuta.»
Paola Paolina Segatto (09/01/2012) Modifica questo commento

«Utopia è una poesia bellissima che mi ha fatto sgorgare le lacrime dagli occhi e mi ha fatto riflettere... Anche gli italiani hanno viaggiato con natanti di fortuna in cerca di una vita diversa e migliore e allora dobbiamo essere più comprensivi e capire lo stato d'animo di chi viene da noi in cerca di una terra promessa e poi trova cattiveria e malvagità.»
Club ScrivereSara Acireale (28/11/2011) Modifica questo commento

«devo commentare un tale splendore... testo ricco di significato... un 'analisi e un verseggiare veramente di alto livello... ammirato conservo questa perla!»
EnzoL (11/09/2011) Modifica questo commento

«Torno sulle parole del Martino ammaliato dalla bellezza di questo narrato tessuto con l'elegante ordito che ricorda illustri postumi autori.
Sia la forma che il ricercato linguaggio sono emozione che ben suggerisce la tragedia del narrato.
Assolutamente piaciuta e ammirata...»
Club ScrivereMoreno Tonioni (11/09/2011) Modifica questo commento

«Mi complimento per i tuoi versi!! Quando i tunisini eravamo noi!! A "fregare" (così si dice saccentemente) il posto di lavoro agli autoctoni...»
Copia Conforme (06/07/2011) Modifica questo commento

«grande l'incipit di questa poesia... splendida la stesura... poesia apprezzatissima»
Club ScrivereMidesa (15/05/2011) Modifica questo commento

«una poesia che commuove, scritta magistralmente, complimenti all'autore.
doverosa dedica.»
Citarei Loretta Margherita (14/05/2011) Modifica questo commento

«Una particolare forma poetica, molto sentita e intensa, per indicare una grande tragedia del mare, che coinvolse, come sempre, anime innocenti
Poesia molto apprezzata»
Silvia De Angelis (14/05/2011) Modifica questo commento

«Versi che penetrano nell'anima e l'avvolgono nel brivido che scuote ... vere pennellate d'autore, forti e decise a tratteggiare un quadro dalle grandi emozioni. Complimenti ... molto apprezzata.»
Loretta Stefoni (14/05/2011) Modifica questo commento

La bacheca della poesia:

smiley Gradita rima e testo.Una bella lettura. (Mauro)

smiley Qualcuno chiama questi versi "dinosauri al guinza- (perlanera)

smiley glio"... ma io adoro questo stile!!!! ciao. (perlanera)

smiley buon weekend,splendido poeta,bella poesia (Citarei Loretta Margherita)

smiley speciale! (redent Enzo Lomanno)

smiley Notevole lo spessore di questa lirica (Moreno Tonioni)

smiley Notevole lo spessore di questa lirica (Moreno Tonioni)

smiley è bellissima Duilio!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! (redent Enzo Lomanno)

smiley Molto apprezzata... (Sara Acireale)

smiley stesura da applausi...complimenti (Scimonelli Giacomo)

smiley Grazie... (perlanera)

smiley Menzione d'onore meritata. Ciao Duilio (Cinzia Gargiulo)

smiley bellissima e toccante! (Lidia Filippi)


Amazon Prime

Link breve Condividi:


Morte
Ustica, l'ultimo volo
Gli Uomini come Benjamin sono diversi
Sangue e polvere alla terra
Sono pochi vent'anni
Morire sulle rive del Don
The dark lady
Sussurro perfetto
Metamorfosi banale
Utopìa - 17 marzo 1891
Il Violino di Auschwitz

Tutte le poesie

Spuma di mare
Cerberi sui dorsi
Camminando le sue orme
La terra ora tace - Sonetto
Porti sepolti
Utopìa - 17 marzo 1891
Ti cercherò mio Dio
Cono d'ombra (esodato)
Il borgo
Cammina insieme a me
Il profumo della pioggia
Un amniotico rio


Terre delle Fragine
L'eco del vespro ...al mio paese
Camminando le sue orme
Utopìa - 17 marzo 1891
Ti cercherò mio Dio
Cammina insieme a me
Dove dimora l'aquila - il testamento
L’anima nel borgo
Le mie radici (abruzzesi)
Gagliardo Abruzzo menzognero
Il menù dei demoni (la provocazione)
Vita di borgo - l'ultimo atto
La Pieve di Fragine
Abruzzi... i monti ed il mare
Lapidi sulle sponde del fiume
Quando sfumerà il vermiglio
Mio nonno!
Ellis Island
Sogno sul mare del Vasto
La luce dell'alba sulla terra mia d'Abruzzo
Il tratto d'un popolo
Sguardi sbiaditi
Ossa di lupi
Le farchie
Qui nacqui in un freddo dicembre
Terre senza voci
Cenere dei secoli
Amarcord infinito
Testimone dell'acqua
Porti sepolti
Ritorno a Fraìne
Universo parallelo
Amico mio - diamo un calcio al pallone
Un amniotico rio
Autunno
Fraine... madre perfetta
Mi chiedo perché continuo a scrivere poesie
Questioni meridionali
Gli Uomini come Benjamin sono diversi
Migranti (seconda)
Cerberi sui dorsi
Stagioni sui colli d'Abruzzo
Materdomini (Il Santuario)
La befana - filastrocca
Rovi nei prati




Premio Scrivere 2012
Bestseller d’amore Amore (Potessi, con un gesto, rendere eterno questo nostro amore)
Morte dell’anima Poesia a tema libero
Nero di seppia Jim Morrison (La notte è un pozzo nero dove intingo inchiostro per le mie poesie)

Duilio Martino
 I suoi 1 racconti

Il primo racconto pubblicato:
 
I mulini di "Agnieroll" (31/12/2012)

L'ultimo racconto pubblicato:
 
I mulini di "Agnieroll" (31/12/2012)

Il racconto più letto:
 
I mulini di "Agnieroll" (31/12/2012, 866 letture)


 Le poesie di Duilio Martino



Lo staff del sito
Google
Cerca un autore od una poesia

Accordo/regolamento che regola la pubblicazione sul sito
Le domande più frequenti sulle poesie, i commenti, la redazione...
Guida all'abbinamento di audio o video alle poesie
Pubblicare un libro di poesie
Legge sul Diritto d'autore (633/41) - Domande e risposte sul Diritto d'autore
Se vuoi mandarci suggerimenti, commenti, reclami o richieste: .
Inserite la vostra pubblicità su questo sito: https://adwords.google.com/cues/7505CA70FA846F4C06E88F45546C45D6.cache.png

Copyright © 2017 Scrivere.info Scrivere.info Erospoesia.com Paroledelcuore.com Poesianuova.com Rimescelte.com DonneModerne.com AquiloneFelice.it