4404 visitatori in 24 ore
 119 visitatori online adesso





Stampa il tuo libro



Duilio Martino

Duilio Martino

Nato a Fraine (Ch) il 27.12.1957. Scrivo per puro diletto; i particolari sulla mia Vita li ometto... tanto interessano a nessuno.
La poesia per me è il perfetto connubio tra pensiero, emozione e musicalità. La Poesia è nell'aria, nelle cose che ci circondano, il Poeta la coglie ... (continua)


La sua poesia preferita:
Ritorno a Fraìne
Ed è col nodo in gola
che mi ritrovo,
quando il furore dell'inverno
non ha più foglie da strappare al frassino,
da solo
dentro al borgo
tra spire della notte a ritritare sassi.

La regia torre
caparbiamente insiste a rammentarmi...  leggi...

Nell'albo d'oro:
L’anima nel borgo
Ti cercherò, anima mia,
in lembi rugginosi di cielo a novembre
quando da piane saliranno canti
delle fragili foglie, degli augelli migranti
e del mite Ponente,
che ultimato l’assalto a fronde,
si farà brezza
per posare i profumi tra crespe
di...  leggi...

Utopìa - 17 marzo 1891
Miraggio d’una ignota ambita sponda
fu spento dal modesto navigare
un urlo soffocato in spuma d’onda
le miserande spoglie sparse in mare.

Trafitto in rada a picco il ferro leso
del ventre d’Utopia colma e ingorda
resta al vespro un pensiero sempre...  leggi...

Amarcord infinito
Ricordi?... Aironi noi
a disegnare i sogni, con gli Dei,
in cieli verdi sopra ai cari tetti...
e ancor più in alto, come aquile poi,
in un volo ribelle oltre le nuvole
violando calve vette.

A te, mio caro amico,
che hai saputo spronarmi e...  leggi...

Ustica, l'ultimo volo
Lampi oscuri e poi tenebre:
i brividi a vent'anni quando i venti
efferati sfrattarono gli effluvi
da immacolate menti.

Gli sguardi raggelati, di fulgente
sulla pelle il sudore
e lo stupore nei pigli approdati
allo sfascio ferente.

A denti...  leggi...

Occhieggiavano le stelle
Solo afflati flagranti armonizzavano
il mattino, alle morbide
occhiate si arricciava
la pelle e dalla volta vellutata
sbirciavano occhieggiando mille stelle
per, tremule, sfumare in luce aurata
che irraggiava il giardino.

Oggi non v'è...  leggi...

La terra ora tace - Sonetto
Fumigavano gli agri, allegri canti
sortivano dagli orti, storni e tordi
affollavano frassini e festanti
pargoli s’ingegnavano in bagordi.

Fumigavano menti dei migranti
sognando antichi borghi, giammai sordi
agli echi di puerizie giubilanti
- ben...  leggi...

Il profumo della pioggia
Non ricordo l’odore della pioggia
non ho memoria del canto del vento
pigro soggiaccio ed avvinghiato all’oggi
nella comoda alcova al volo stento.

Manco mi smuove rilambire mete
e issato a riva il gran pavese - a festa -
più d’altro turba l’umida...  leggi...

E poi tu
Vorrò librarmi con queste ali stanche
inerpicarmi sulle irsute chine,
varcare passi e sulle cime bianche
suggere manna sopra ai sassi - a sera -
quando già l'ombre insidieranno il giorno
e colerà neve sul buon cammino.

E poi...  leggi...

Sogno sul mare del Vasto
E’ tardi! Incombe già la fresca sera
la luce del crepuscolo solerte
con gli ocra i bei vermigli e gli ori adagia
in acque rivierasche ora deserte.

Su seta gli ornamenti del tramonto
la brezza lo accarezza il gentil velo
bisbiglia anche il trabocco...  leggi...

Madre
Ti sento
- oh Madre -
ora che osservo il mare
e del mare l'onda che s'infrange e...  leggi...

Duilio Martino

Duilio Martino
 Le sue poesie

La sua poesia preferita:
 
Ritorno a Fraìne (06/01/2014)

La prima poesia pubblicata:
 
Fumose tracce (29/11/2010)

L'ultima poesia pubblicata:
 
Haiku 8 (05/02/2018)

Duilio Martino vi consiglia:
 L’eco del vespro ...al mio paese (26/01/2012)
 Cercami (24/06/2012)
 Gagliardo Abruzzo menzognero (04/02/2012)
 Lacrima il cielo sui borghi d'Abruzzo! (10/05/2012)
 Femminicidio! (25/11/2012)

La poesia più letta:
 
Il mio grazie (saluto di commiato per il pensionamento) (03/07/2011, 9490 letture)

Duilio Martino ha 10 poesie nell'Albo d'oro.

Leggi la biografia di Duilio Martino!

Leggi i 3727 commenti di Duilio Martino

Le raccolte di poesie di Duilio Martino

Duilio Martino su Facebook


Autore del giorno
 il giorno 20/05/2016
 il giorno 21/06/2014
 il giorno 06/12/2012
 il giorno 30/11/2011

Autore della settimana
 settimana dal 02/03/2015 al 08/03/2015.
 settimana dal 20/01/2014 al 26/01/2014.
 settimana dal 23/07/2012 al 29/07/2012.
 settimana dal 20/02/2012 al 26/02/2012.

Duilio Martino
ti consiglia questi autori:
 Antonio Biancolillo
Angela Fragiacomo
 Annamaria Barone
EnzoL
 santo aiello

Seguici su:




Ti piace come scrive poesie Duilio Martino? Allora clicca su questo pulsante per condividere su Google+.

Cerca la poesia:



Duilio Martino in rete:
Invia un messaggio privato a Duilio Martino.


Duilio Martino pubblica anche nei siti:

RimeScelte.com RimeScelte.com

ParoledelCuore.com ParoledelCuore.com

ErosPoesia.com ErosPoesia.com

DonneModerne.com DonneModerne.com

Aquilonefelice.it AquiloneFelice.it

PortfolioPoetico.com PortfolioPoetico.com




Pubblicità
eBook italiani a € 0,99: ebook pubblicati con la massima cura e messi in vendita con il prezzo minore possibile per renderli accessibile a tutti.
I Ching: consulta gratuitamente il millenario oracolo cinese.
Confessioni: trovare amicizia e amore, annunci e lettere.
Farmaci generici Guida contro le truffe sui farmaci generici.

Xenical per dimagrire in modo sicuro ed efficace.
Glossario informatico: sigle, acronimi e termini informatici, spiegati in modo semplice ma completo, per comprendere libri, manuali, libretti di istruzioni, riviste e recensioni.
Guida eBook: Guida agli eBook ed agli eBook reader. Caratteristiche tecniche, schede ed analisi

L'ebook del giorno

Nuovi racconti straordinari

Edgard Allan Poe, scrittore statunitense, viene considerato uno dei rappresentanti più importanti del genere gotico, (leggi...)
€ 0,99


Questa poesia è pubblicata anche nel sito RimeScelte

Considerazione dell'autore
«Tracce...»
Inserita il 19/10/2012  

Duilio Martino

Cercami

Riflessioni
Non cercarmi nell'ammorbante
tarsia di parole ora
che l'anima soggiace all'inverno.

Non cercarmi nella malìa d'un idioma
biascicato o nell'eco delle note
discordanti in macabra ridda
dell'ombre dei ricordi.

Non cercarmi
nell'idrogeno liquido versato
sulla pelle
e nei vortici di cielo obnubilato
che inghiottì luna e stelle.

Cercami
tra le roventi ceneri dell'ore
nella brace dei miei giorni ruggenti
dentro al fresco respiro dell'aurore
nel sangue dei tramonti conniventi.



Duilio Martino 24/06/2012 12:09| 27| 4446 3928


Hanno inserito questa poesia nei propri segnalibri: - Sara Acireale - Enrico Baiocchi - Anna62 - Angela Rainieri - carla composto - Francesco Rossi - Elena Artaserse - Marinella Fois
Possiamo elencare solo quelli che hanno reso pubblici i propri segnalibri.
Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.
Se vuoi pubblicare questa poesia in un sito, in un blog, in un libro o la vuoi comunque utilizzare per qualunque motivo, compila la richiesta di autorizzazione all'uso.

Nota dell'autore:
«Troppo spesso delle storie vissute resta... il peggio!»


 

I commenti dei lettori alla poesia:
Non ci sono messaggi nella bacheca pubblica dei lettori.
Scrivi il tuo commento su questa poesia
Sei un lettore? Hai un commento, una sensazione, un'espressione da condividere con l'autore e gli altri lettori? Allora scrivilo e condividilo con tutti!

Commenti sulla poesia Commenti di altri autori:

«versi di profonda intensità, ben stilati che rimembrano momenti vissuti di un grande amore giunto al termine, molto apprezzata... infiochetto e segnalo...»
angela fiore (28/06/2012) Modifica questo commento

«Eppure se ci siamo fermati, se ci siamo amati lo abbiamo fatto in virtù di emozioni che certo non sono rabbia o dolore o recriminazione, abbiamo l'abitudine, a storia finita di tenere a galla solo il male dimenticando tutti i sorrisi e le gioie di un rapporto. Ma quello che conta ora è la poesia e la sua delicata bellezza, le parole che si intrecciano come fili preziosi a creare una lirica lieve e lieta perché lieve e lieta è stata la mano dell'autore»
Club ScrivereAnnamaria Barone (27/06/2012) Modifica questo commento

«Splendida lirica composta in versi perfetti con un messaggio d'amore importante: non si può ricordare il peggio dei legami d'amore perché il vero amore va oltre all'ego umano. Segno, molto bella!»
Gentiana Marika (27/06/2012) Modifica questo commento

«Si evidenzia, in questo magnifico poetare, l'abitudine di sottolineare solo momenti
raggianti di vita, lasciando allo sconforto, opacità di attimi, che, in realtà, occorrono per crescere dentro...
Poesia molto apprezzata»
Silvia De Angelis (27/06/2012) Modifica questo commento

«L'amore è una strana materia, il sentimento che brucia la pelle e scotta l'anima. E' bello essere coinvolti nella morsa dell'estasi simbiotica. Tutto fila a gonfie vele nel vento della passione, perenne sibilo d'intesa. Ma quando si giunge alla rottura degli giunti comincia a svanire quel smanioso simbiotico sentimento e la catapulta è pronta per scaraventare entrambi nel vortice che tutto ingoia. E allora, quasi per ripicca, non si riesce nemmeno più a ricordare quei giorni idilliaci trascorsi, osservandosi languidamente, ora nel fresco rosso di un aurora, ora nel vermiglio blu d'un tramonto inoltrato. Una grande e raffinata lirica a descrivere ossessionante ballata di un amore, che rivive, oramai, soli pungenti ricordi.»
Giovanni Chianese (26/06/2012) Modifica questo commento

«Allora, "cercami tra le bollenti ceneri delle ore, nella brace dei bei anni ruggenti, in quel respiro fresco dell'aurore e nel sangue dei tramonti conniventi". A mio parere, sono proprio questi versi introspettivi e profondi il motore che spiega e sintetizza l'intera lirica. Delicatamente malinconica, ma al punto giusto, resta ugualmente una lirica molto bella che, per mezzo di un linguaggio ardimentoso ed amaro per l'infelice esito del passato, suscita, durante la lettura, intense emozioni! Segnalo con piacere sincero la bravura dell'autore!»
Arcangelo Galante (26/06/2012) Modifica questo commento

«a volte i ricordi vanno ripescati tra i più belli senza inoltrarsi in labirinti cupi che non fanno altro che farci del male... anche gli amori finiti, vsnno rispettati... bellissima lirica scritta con proprietà di linguaggio molto apprezzata...»
Club Scriverecarla composto (26/06/2012) Modifica questo commento

«Sicuramente quando una storia arriva al capolinea si tinge di cupa sofferenza ...e forse, per esorcizzare, è meglio ricordare solo quegli attimi piacevoli che l'hanno resa unica, intensa e speciale... Profonda e vera, lirica bellissima e magistrale nella stesura. Piaciuta immensamente, conservo.»
Club ScrivereAngela Rainieri (26/06/2012) Modifica questo commento

«Quando finisce l'amore, anche le cose belle che si sono condivise vengono rivisitate con l'occhio della ripicca e le si priva di gratuità, scovando falsi opportunismi. I primi momenti sono i più acri: C'è una violenza verbale atta a ferire, un gridarsi colpe, un pretendere per sè ragioni... e davvero si tocca il fondo... Poi, col tempo, smaltita la rabbia se si possiede un minimo di onestà, si vanno a ricercare le cose che un tempo ci unirono e a serbarle come un bel ricordo. Perché quel "cercami", quando ormai ci si è voluti perdere? Per me ha più valore un "riconoscimi" in quel che un tempo ho rappresentato, solo così finirà la danza macabra e ossessiva dei ricordi»
Anna62 (26/06/2012) Modifica questo commento

«Non c'è cosa più triste che ricordare solo il peggio di una storia... eppure ogni storia se è cominciata e andata avanti nel tempo qualcosa di bello deve averci dato ma forse occore un po' di tempo per elaborare la sofferenza del distacco e poter ritrovare i ricordi dei momenti più belli. Riuscirci credo sia qualcosa che dobbiamo a noi stessi perché conservare solo il negativo di un rapporto può solo amareggiarci la vita.
Poesia apprezzata per profondità del tema e per le immagini molto incisive.»
Club ScrivereCinzia Gargiulo (25/06/2012) Modifica questo commento

«Magnifica la dolcezza di questa lirica pur nel suo amaro sottofondo, è purtroppo una triste realtà la tendenza della maggior parte delle persone a dare per scontate le cose belle e a notare sempre e solo i difetti. Condivisa, sentita e ammirata, mi complimento di cuore.»
Donatella Pezzino (25/06/2012) Modifica questo commento

«E' spesso l'unica maniera che ci rimane per giustificare a noi stessi un fallimento, l'incapacità di aver saputo cogliere i frutti meravigliosi dell'amore e di aver conservato solo le foglie secche, che continuiamo a sbriciolare nell'insulsa speranza di poter tornare indietro o quanto meno di riuscire a vedere nello specchio un'immagine di ciò che crediamo di essere. Una lirica tanto vera quanto carica di amore profondo svanito.»
Club ScrivereEnrico Baiocchi (25/06/2012) Modifica questo commento

«un testo estremamente ben raffinato,
lettura scorrevole, messaggio e belle immagini...
di alto valore
complimenti»
EnzoL (25/06/2012) Modifica questo commento

«quanta verità in questi versi... spesso, troppo spesso, i ricordi amano riaffiorare cupi, quando si è sofferto, quasi ci piacesse corgiolarci in un doilore che forse tentiamo inutilmente di esorcizzare... solo dopo l'elaborazione della perdita, potremo permetterci di lasciare che siano le cose belle a ricordarci quella persona, quella storia... tutto ciò attiene alla capacità di ciascuno, di perdonare e perdonarsi... non ci sono colpevoli, ci sono uomini e donne, e storie di vita...
ritrovo lo stile che amo dell'autore, capace di sondare l'animo e trascrivere verità condivise e sentite, plauso!»
Angela Fragiacomo (25/06/2012) Modifica questo commento

«Ottimo questo testo, che condivido. Spesso degli amori passati si tende a
ricordare le negatività, dimenticando i momenti di estasi, di comunione, tutti i più bei ricordi. L'Autore lo esprime in modo eccellente con versi molto godibili.»
Fiammetta Campione (25/06/2012) Modifica questo commento

«condivido ampiamente la nota dell'autore. Ritengo parimenti che quella ridda di accuse e recriminazioni non siano evitabili quando l'amore è stato profondo o duraturo, credo che siano (almeno inzialmente) provocazioni per cercare nell'altro/a l'antica tenerezza, un qualche afflato dell'affetto che ha unito per così tanto tempo. un gioco comunque diabolico che sortisce gli effetti così ben descritti in questa bellissima lirica»
francesca maria soriani (24/06/2012) Modifica questo commento

«nei versi ricercati ho intravisto la speranza dell'autore di essere ricercato dall'altra parte... forse un amore che non è mai terminato per lui.»
Poesiaerre (24/06/2012) Modifica questo commento

«Bellissimi versi d'amore ferito, molto sentita. Complimenti»
Club ScrivereRosanna Peruzzi (24/06/2012) Modifica questo commento

«Quando finisce un amore intenso, spesso muta in odio, bella lirica nel rievocare la passione condivisa fra due cuori, e poi tutto si butta all'aria, come usa e getta, bisorebbe ricordare i momenti più belli, forse è difficile trattare questo argomento, magistralmente stilato ed apprezzato!»
Club ScrivereColomba (24/06/2012) Modifica questo commento

«Delle storie finite in genere resta solo rabbia. Nella strofa finale l'Autore indica come essere cercato ed è certamente quella la strada giusta: rifarsi ai ricordi lieti del passato.»
nello vittorio maruca (24/06/2012) Modifica questo commento

«L'autore descrive con versi intensi, forti e graffianti la tristezza del cuore. Parole molto ricercate sapientemente dosate in ogni verso.»
Club ScrivereLidia Filippi (24/06/2012) Modifica questo commento

«sì...molto spesso resta solo il peggio... chi è più sensibile soffre queste situazioni e non riesce a capire dove sia stato l'errore... se errore c'è stato... versi ottimamente stilati che apprezzo per stile e musicalità...»
Club ScrivereGiacomo Scimonelli (24/06/2012) Modifica questo commento

«Versi coraggiosi e forti, non è sempre facile trovare le parole giuste quando si pone fine ad una storia d'amore. Meravigliosa poesia.»
Nicolina Macari (24/06/2012) Modifica questo commento

«Ottimo testo, ben stilato... fluida la lettura... ma, se gli amori finiscono, ciò che sarà rimasto in fondo al cuore difficilmente sarà piacevole da ricordare... forse dopo molto tempo, quando gli anni avranno sfocato i contorni dei duelli...»
Club ScrivereElena Poldan (24/06/2012) Modifica questo commento

«Se due cuori, si sono veramente amati
difficile, trasformare in amicizia ...
Se ciò non avviene, probabilmente è perchè,
in fondo all'anima, rimane amaro ... e, amore ferito...
Personale opinione...
Versi molto belli!!»
Club ScriverePatrizia Ensoli (24/06/2012) Modifica questo commento

«È terribile constatare che quello che asserisce il Poeta è vero... Quando finisce una storia d'amore sarebbe preferibile (secondo il mio parere) fare restare ALMENO una bella amicizia e invece NO, si tende da una delle due parti a fare scomparire tutto ciò che di bello c'è stato, a fare scomparire anche il minimo ricordo, ogni particella, ogni molecola, ogni atomo e ciò è inconcepibile per persone che prima si sono amate... Mi ha fatto riflettere molto la lirica di questo POETA... sempre profondo con i dettagli... s+ f»
Club ScrivereSara Acireale (24/06/2012) Modifica questo commento

«Splendida poesia che esprime senza mezzi termini la strada per trovare il protagonista qual'è.
E' una poesia d'Amore in fondo, anche se d'introspezione, che sa parlare all'altra con grande coraggio e senso del vissuto.
Davvero bei versi.»
Bruno Leopardi (24/06/2012) Modifica questo commento

La bacheca della poesia:
Non ci sono messaggi in bacheca.

Amazon Prime

Link breve Condividi:


Selezione per pubblicare un libro

Volete pubblicare un vostro libro, un libro vero? Su carta, con numero ISBN gratuito? Con la possibilità di ordinarne copie a prezzo ridotto per voi ed i vostri amici? Sottoponetelo alla nostra selezione. (Scadenza di questa offerta: 30 giugno)
Facciamo un esempio: se avete un manoscritto su file doc, docx, odt o pdf già pronto secondo i formati e le impostazioni standard (vedi specifiche) ed un bozzetto di una copertina con immagine a 300dpi allora vi possiamo già fare un esempio del costo con il nostro servizio editoriale base:
Libro di 120 pagine in formato "6x9" (15,24x22,86 cm) in bianco e nero e copertina flessibile opaca a colori pubblicato con il nostro servizio base: 50 copie a 149 euro, 100 copie a 266 euro, 200 copie a 499 euro, comprensive di stampa, iva e spedizione.
Per informazioni cliccate qui.
Attenzione: non tutte le opere inviate verranno accettate per la pubblicazione, viene effettuata una selezione

Riflessioni
Cippi lucenti
Squarci di luce
Ipocondria
Enfasi morta (Ode barbara)
Bianchi rumori
Dannati
La corsa dei matti -sonetto
Percorsi
Vie di fuga
Fate del vostro vivere poesia
Potrei stupirti
Mi chiedo perché continuo a scrivere poesie
Erano anni di vacche magre
Nell'era del silicio la terra brucia
Il canto della capinera
Assioma
Preferisco il nero al grigiore
Il profumo delle viole
La morte dell'anima
Spigoli di pietre
Polvere organica
L'intolleranza è nelle vene (sonetto)
Enigmatici silenzi
Vita di borgo - l'ultimo atto
Per nulla facile (Sonetto)
Enigmatico padre (Sonetto)
Cercami
Le lacrime non hanno colore
Solo stupidi dettagli!
Fuligginose scorie di vita
Come l'edera!
Un gesto semplice e garbato
Il vecchio non trascina i piedi al mio Paese! (sonetto doppio)
Il vermetto! (sonetto misto)
Vecchia cantina
L'attesa sotto un cielo rosso sangue
Melodia dei fremiti persi (Vita da gregario)
Il mio grazie (saluto di commiato per il pensionamento)
Poeta
Schegge
I miei Eroi
Felicità
Semplice- mente etica
Dinosauri al guinzaglio
Muse delle ultime rime
Specchiarsi
Estremo dolore
La forza delle Parole (L'arciere)

Tutte le poesie



Premio Scrivere 2012
Bestseller d’amore Amore (Potessi, con un gesto, rendere eterno questo nostro amore)
Morte dell’anima Poesia a tema libero
Nero di seppia Jim Morrison (La notte è un pozzo nero dove intingo inchiostro per le mie poesie)

Duilio Martino
 I suoi 1 racconti

Il primo racconto pubblicato:
 
I mulini di "Agnieroll" (31/12/2012)

L'ultimo racconto pubblicato:
 
I mulini di "Agnieroll" (31/12/2012)

Il racconto più letto:
 
I mulini di "Agnieroll" (31/12/2012, 964 letture)


 Le poesie di Duilio Martino



Lo staff del sito
Google
Cerca un autore od una poesia

Accordo/regolamento che regola la pubblicazione sul sito
Le domande più frequenti sulle poesie, i commenti, la redazione...
Guida all'abbinamento di audio o video alle poesie
Pubblicare un libro di poesie
Legge sul Diritto d'autore (633/41) - Domande e risposte sul Diritto d'autore
Se vuoi mandarci suggerimenti, commenti, reclami o richieste: .
Inserite la vostra pubblicità su questo sito: https://adwords.google.com/cues/7505CA70FA846F4C06E88F45546C45D6.cache.png

Copyright © 2018 Scrivere.info Scrivere.info Erospoesia.com Paroledelcuore.com Poesianuova.com Rimescelte.com DonneModerne.com AquiloneFelice.it