4500 visitatori in 24 ore
 165 visitatori online adesso





Stampa il tuo libro



Duilio Martino

Duilio Martino

Nato a Fraine (Ch) il 27.12.1957. Scrivo per puro diletto; i particolari sulla mia Vita li ometto... tanto interessano a nessuno.
La poesia per me Ŕ il perfetto connubio tra pensiero, emozione e musicalitÓ. La Poesia Ŕ nell'aria, nelle cose che ci circondano, il Poeta la coglie ... (continua)


La sua poesia preferita:
Ritorno a Fraýne
Ed è col nodo in gola
che mi ritrovo,
quando il furore dell'inverno
non ha più foglie da strappare al frassino,
da solo
dentro al borgo
tra spire della notte a ritritare sassi.

La regia torre
caparbiamente insiste a rammentarmi...  leggi...

Nell'albo d'oro:
Utopýa - 17 marzo 1891
Miraggio d'una ignota ambita sponda
fu spento dal modesto navigare
un urlo soffocato in spuma d'onda
le miserande spoglie sparse in mare.

Trafitto in rada a picco il ferro leso
del ventre d'Utopia colma e ingorda
resta al vespro il ricordo...  leggi...

Amarcord infinito
Ricordi?... Aironi noi
a disegnare i sogni, con gli Dei,
in cieli verdi sopra ai cari tetti...
e ancor più in alto, tra l'aquile poi,
in quel volo ribelle oltre le nuvole
violando calve vette.

A te, mio caro amico,
che hai saputo...  leggi...

Ustica, l'ultimo volo
Lampi oscuri e poi tenebre:
i brividi a vent'anni quando i venti
efferati sfrattarono gli effluvi
da immacolate menti.

Gli sguardi raggelati, di fulgente
sulla pelle il sudore
e lo stupore nei pigli approdati
allo sfascio ferente.

A denti...  leggi...

Occhieggiavano le stelle
Solo afflati flagranti armonizzavano
il mattino, alle morbide
occhiate si arricciava
la pelle e dalla volta vellutata
sbirciavano occhieggiando mille stelle
per, tremule, sfumare in luce aurata
che irraggiava il giardino.

Oggi non v'è...  leggi...

La terra ora tace - Sonetto
Fumigavano gli agri, allegri canti
sortivano dagli orti, storni e tordi
affollavano frassini e festanti
pargoli s'ingegnavano in bagordi.

Fumigavano menti dei migranti
sognando antichi borghi, giammai sordi
agli echi di puerizie giubilanti
-...  leggi...

Il profumo della pioggia
Non ricordo l'odore della pioggia
non ho memoria del canto del vento
pigro soggiaccio ed avvinghiato all'oggi
nella comoda alcova al volo stento.

E non mi smuove rilambire mete
issato a riva il gran pavese - a festa -
più d'altro turba...  leggi...

E poi tu
Vorrò librarmi con queste ali stanche
inerpicarmi sulle irsute chine,
varcare passi e sulle cime bianche
suggere manna sopra ai sassi - a sera -
quando già l'ombre insidieranno il giorno
e colerà neve sul buon cammino.

E poi...  leggi...

Sogno sul mare del Vasto
E' tardi! Incombe già la fresca sera
la luce del crepuscolo solerte
con gli ocra i bei vermigli e gli ori adagia
in acque rivierasche ora deserte.

Su seta gli ornamenti del tramonto
la brezza lo accarezza il gentil velo
bisbiglia anche il...  leggi...

Madre
Ti sento
- oh Madre -
ora che osservo il mare
e del mare l'onda che s'infrange e...  leggi...

L'anima nel borgo
Ti cercherò, anima mia,
in lembi rugginosi di cielo a novembre
quando da valle saliranno i canti
delle fragili foglie, degli augelli migranti
e del mite Ponente,
che ultimato l'assalto a fronde,
si farà brezza
per posare sulle onde...  leggi...

Duilio Martino

Duilio Martino
 Le sue poesie

La sua poesia preferita:
 
Ritorno a Fraýne (06/01/2014)

La prima poesia pubblicata:
 
Fumose tracce (29/11/2010)

L'ultima poesia pubblicata:
 
Incongrua terra (sonetto) (17/06/2017)

Duilio Martino vi consiglia:
 L'eco del vespro ...al mio paese (26/01/2012)
 Cercami (24/06/2012)
 Gagliardo Abruzzo menzognero (04/02/2012)
 Lacrima il cielo sui borghi d'Abruzzo! (10/05/2012)
 Femminicidio! (25/11/2012)

La poesia più letta:
 
Il mio grazie (saluto di commiato per il pensionamento) (03/07/2011, 8594 letture)

Duilio Martino ha 10 poesie nell'Albo d'oro.

Leggi la biografia di Duilio Martino!

Le raccolte di poesie di Duilio Martino

Duilio Martino su Facebook


Autore del giorno
 il giorno 20/05/2016
 il giorno 21/06/2014
 il giorno 06/12/2012
 il giorno 30/11/2011

Autore della settimana
 settimana dal 02/03/2015 al 08/03/2015.
 settimana dal 20/01/2014 al 26/01/2014.
 settimana dal 23/07/2012 al 29/07/2012.
 settimana dal 20/02/2012 al 26/02/2012.

Duilio Martino
ti consiglia questi autori:
 Antonio Biancolillo
Angela Fragiacomo
 Annamaria Barone
EnzoL
 santo aiello

Seguici su:




Ti piace come scrive poesie Duilio Martino? Allora clicca su questo pulsante per condividere su Google+.

Cerca la poesia:



Duilio Martino in rete:
Invia un messaggio privato a Duilio Martino.


Duilio Martino pubblica anche nei siti:

RimeScelte.com RimeScelte.com

ParoledelCuore.com ParoledelCuore.com

ErosPoesia.com ErosPoesia.com

DonneModerne.com DonneModerne.com

Aquilonefelice.it AquiloneFelice.it

PortfolioPoetico.com PortfolioPoetico.com




Pubblicità
eBook italiani a € 0,99: ebook pubblicati con la massima cura e messi in vendita con il prezzo minore possibile per renderli accessibile a tutti.
I Ching: consulta gratuitamente il millenario oracolo cinese.
Confessioni: trovare amicizia e amore, annunci e lettere.
Farmaci generici Guida contro le truffe sui farmaci generici.

Xenical per dimagrire in modo sicuro ed efficace.
Glossario informatico: sigle, acronimi e termini informatici, spiegati in modo semplice ma completo, per comprendere libri, manuali, libretti di istruzioni, riviste e recensioni.
Guida eBook: Guida agli eBook ed agli eBook reader. Caratteristiche tecniche, schede ed analisi

L'ebook del giorno

Tre croci

"Tre croci" narra l'ultimo periodo di vita dei fratelli Gambi: Giulio, che possiede una libreria antiquaria, (leggi...)
€ 0,99


Questa poesia è pubblicata anche nel sito RimeScelte

Considerazione dell'autore
«Dedicata ai borghi montani... ed ai loro coraggiosi guardiani che presidiano - coraggiosamente - territori destinati inesorabilmente alla desertificazione...
Versi endecasillabi e settenari in cui ho posto particolare attenzione ai suoni.
»
Inserita il 16/12/2014  

Duilio Martino

Cammina insieme a me

Ribellione
La radice sta lì - sull'alto borgo -
dove soffiano i barbari su brace
ardente e dove quiete
da voce ad incessanti sciabordii
di immutabili rii
che lacrimando in ispidi declivi
fiumare aurate alacremente inondano.

Amico seguimi, a me porgi ascolto
muovi con me verso gli ignoti fronti,
in alto sali e contempla
l'oltre: sui dorsi irsuti arrampicandoti
potrai apprezzare gli orridi orizzonti.

Cammina insieme a me
i precari sentieri dentro a terre
nere dove le vecchie cetre tacciono
e traccia il vento i tratti...
dove i demoni non sono - mai - gli altri
e dove oscure nuvole che affacciano
i tramonti maltrattano.

Ardi con me, per una volta, nella
brace, respira polvere,
ardi con me nel mero inferno dove
l'angoscia il sangue scuce e chiude gli usci.

Salta con me sul carro dei predati
sul carro degli oppressi,
il fango annusa, masticalo,
e delle rose ascolta il gran silenzio
i gemiti degli orti:
l'orgoglio sveglierai ora gestante
con il respiro acuto d'alte notti.

Cavalca insieme a me, dai, stammi accanto
quando la sera ascende
e coglie fresche gemme al gelso bianco.

Dammila mano amico, stammi accanto
come prode formica
unisciti a un esercito che sbanca.

Libagione sarà di sangue e carne
di sangue nostro e carne
e gli echi udranno dei tremendi passi
di noi che lì saremo - fianco a fianco -
a difenderci il fianco
su azzurri prati o sugli aguzzi sassi.




Duilio Martino 10/09/2014 10:56| 4| 2215

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.


 

Commenti sulla poesia Commenti di altri autori:

«Poesia che condivido nelle sue intenzioni e che apprezzo molto nello stile!
Mi invade questa energia che risale tra i borghi dalla tua anima, un fervore che si palpa, a cui non si pu˛ rimanere indifferenti...
Sappiamo che l'etÓ dei ragazzi non permette molto spesso un'interiorizzazione profonda del valore delle cose ma sý, occorrerebbe un ritorno alle origini e agli antichi valori.
Clara Gismondi (28/09/2014) Modifica questo commento

«Una descrizione che lascia col fiato sospeso dall'inizio alla fine e dove con accurata determinazione l'autore riesce a tenere il lettore completamente soggiogato dalla bellezza della lettura. Una poesia di alto afflato lirico ed emozionale che si snoda in una calda e sentita espressivitÓ.»
Club ScrivereRita Minniti (20/09/2014) Modifica questo commento

«che dire... pura e Vera Poesia verseggiata e stilata con cura... complimenti»
Club ScrivereGiacomo Scimonelli (19/09/2014) Modifica questo commento

«Bellissima e avvincente anche per l'argomento che prende il lettore soprattutto per lo stile e il lessico superbo ed intenso. Molto emozionante ed apprezzata...»
Ela Gentile (18/09/2014) Modifica questo commento

La bacheca della poesia:

smiley Sempre profonde e attuali le tue poesie, (Silvana Poccioni)

smiley Ŕ sempre un emozionante piacere leggerti. (Silvana Poccioni)

smiley emozioni allo stato puro (omissam)

smiley Bravo Ŕ stato un piacere leggerti...Ciao (Ela Gentile)

smiley Grande emozione nel leggerti. Bravissimo!!! (Rita Minniti)

smiley tornare alle radici ,alle vecchie borgatexsentirsi (emiliapoesie39)

smiley liberi delle proprie idee (emiliapoesie39)

smiley riletta con enorme piacere (Citarei Loretta Margherita)

smiley Poetica super bravissimo (Francesco Rossi)


Amazon Prime

Link breve Condividi:


Ribellione
Incongrua terra (sonetto)
CecitÓ (ode barbara)
Azzurri sudati
Rovi nei prati
Tempi da lupi (sestina lirica)
Terra madre (sonetto)
Venti di guerra
Il volto oscuro della luna
Lampi nel vespro
Califfi assatanati - Sonetto
Cerberi sui dorsi
Cammina insieme a me
Un amniotico rio
Ammaliati dall'ombra (Poeti)
Il Brunello e il Barolo
Piccola ape e subdola
Sono morto ribelle - Il canto del cigno
Al suq bisogna trattare sempre
La terra ora tace - Sonetto
Testimone dell'acqua
Sulla metrica ti rispondo per le rime - Sonetto
Labili confini
Terre senza voci
Cenere dei secoli
Chiose pungolanti poste in rima (sonetto doppio)
Ti cercher˛ mio Dio
Lo diceva il buon Pertini (sonetto)
La grande illusione
Taranto (lati)
Viaggio all'inferno
Terra di Sicilia
Anonimo
Ossa di lupi
Non ditemi di foibe (sonetto doppio)
Il taglio finale (the final cut)
Il men¨ dei demoni (la provocazione)
Gagliardo Abruzzo menzognero
Mio nonno!
Sotto i cieli di Ustica (Itavia - Volo 870)
Dignitosa - mente
Le mie radici (abruzzesi)
Ineccepibile
Datemi aceto rubicondo
Ti cerco... Poesia!
Poeti maledetti (sonetto doppio)
L'insubordinazione
Opachi sorrisi
Lapidi sulle sponde del fiume

Tutte le poesie

Spuma di mare
Cerberi sui dorsi
Camminando le sue orme
La terra ora tace - Sonetto
Porti sepolti
Utopýa - 17 marzo 1891
Ti cercher˛ mio Dio
Cono d'ombra (esodato)
Il borgo
Cammina insieme a me
Il profumo della pioggia
Un amniotico rio


Terre delle Fragine
L'eco del vespro ...al mio paese
Camminando le sue orme
Utopýa - 17 marzo 1891
Ti cercher˛ mio Dio
Cammina insieme a me
Dove dimora l'aquila - il testamento
L'anima nel borgo
Le mie radici (abruzzesi)
Gagliardo Abruzzo menzognero
Il men¨ dei demoni (la provocazione)
Vita di borgo - l'ultimo atto
La Pieve di Fragine
Abruzzi... i monti ed il mare
Lapidi sulle sponde del fiume
Quando sfumerÓ il vermiglio
Mio nonno!
Ellis Island
Sogno sul mare del Vasto
La luce dell'alba sulla terra mia d'Abruzzo
Il tratto d'un popolo
Sguardi sbiaditi
Ossa di lupi
Le farchie
Qui nacqui in un freddo dicembre
Terre senza voci
Cenere dei secoli
Amarcord infinito
Testimone dell'acqua
Porti sepolti
Ritorno a Fraýne
Universo parallelo
Amico mio - diamo un calcio al pallone
Un amniotico rio
Autunno
Fraine... madre perfetta
Mi chiedo perchÚ continuo a scrivere poesie
Questioni meridionali
Gli Uomini come Benjamin sono diversi
Migranti (seconda)
Cerberi sui dorsi
Stagioni sui colli d'Abruzzo
Materdomini (Il Santuario)
La befana - filastrocca
Rovi nei prati




Premio Scrivere 2012
Bestseller dĺamore Amore (Potessi, con un gesto, rendere eterno questo nostro amore)
Morte dellĺanima Poesia a tema libero
Nero di seppia Jim Morrison (La notte Ŕ un pozzo nero dove intingo inchiostro per le mie poesie)

Duilio Martino
 I suoi 1 racconti

Il primo racconto pubblicato:
 
I mulini di "Agnieroll" (31/12/2012)

L'ultimo racconto pubblicato:
 
I mulini di "Agnieroll" (31/12/2012)

Il racconto più letto:
 
I mulini di "Agnieroll" (31/12/2012, 831 letture)


 Le poesie di Duilio Martino



Lo staff del sito
Google
Cerca un autore od una poesia

Accordo/regolamento che regola la pubblicazione sul sito
Le domande pi¨ frequenti sulle poesie, i commenti, la redazione...
Guida all'abbinamento di audio o video alle poesie
Pubblicare un libro di poesie
Legge sul Diritto d'autore (633/41) - Domande e risposte sul Diritto d'autore
Se vuoi mandarci suggerimenti, commenti, reclami o richieste: .
Inserite la vostra pubblicità su questo sito: https://adwords.google.com/cues/7505CA70FA846F4C06E88F45546C45D6.cache.png

Copyright © 2017 Scrivere.info Scrivere.info Erospoesia.com Paroledelcuore.com Poesianuova.com Rimescelte.com DonneModerne.com AquiloneFelice.it