3216 visitatori in 24 ore
 149 visitatori online adesso





destionegiorno
Stampa il tuo libro



Duilio Martino

Duilio Martino

Nato a Fraine (Ch) il 27. 12. 1957. Scrivo per puro diletto; i particolari sulla mia Vita li ometto... tanto interessano a nessuno.
La poesia per me è il perfetto connubio tra profondità di pensiero e musicalità. La Poesia è nell’aria, nelle cose che ci circondano, il Poeta la coglie ... (continua)


La sua poesia preferita:
Ritorno a Fraìne
Ed è col nodo in gola
che mi ritrovo,
quando il furore dell’inverno
non ha più foglie da strappare al platano,
da solo
dentro al borgo
tra spire della notte a ritritare sassi.

La regia torre
caparbiamente insiste a rammentarmi l’ora
e scruta...  leggi...

Nell'albo d'oro:
Occhieggiavano le stelle
Solo flagranti afflati armonizzavano
il mattino, alle morbide
occhiate si arricciava
la pelle e dalla volta vellutata
sbirciavano occhieggiando mille stelle
per, tremule, sfumare in luce aurata
che irraggiava il giardino.

Oggi non v’è sentore...  leggi...

Sterile lotta
Gli oceani ho navigato
fino a quando ne ho avuto la forza.
Ho sempre osato, sudato spesso,
talvolta sanguinato
mettendo il cuore in tutto quel che ho fatto.
Ora - stremato e alla deriva -
tocco la notte
con la voce graffiata
guardo la scia della...  leggi...

Un amniotico rio
Camminiamo con occhi acuminati
come lupi affamati
a caccia unicamente di certezza:
su dune urbane e sugli avulsi sassi
il cigolio dei passi
sotto gli astri tremanti in mite brezza.

In frastornanti tratti
dove ogni gesto agghinda la...  leggi...

L’anima nel borgo
Ti cercherò, anima mia,
nei rugginosi lembi del cielo a novembre
quando da piane saliranno i canti
degli uccelli migranti
e del mite Ponente
che ultimato l’assalto a fronde
si farà brezza
per posare i profumi sopra a crespe
di mare degli ambrati...  leggi...

Ustica, l’ultimo volo
Lampi oscuri e poi tenebre:
i brividi a vent’anni quando eventi
efferati sfrattarono gli effluvi
da immacolate menti.

Gli sguardi raggelati, rifulgente
sulla pelle il sudore
e lo stupore nei pigli approdati
allo sfascio ferente.

A denti...  leggi...

Utopìa - 17 marzo 1891
Il gran miraggio d’una ignota sponda
fu spento dal modesto navigare...
furono spenti anche gli urli dall’onda
e troppe spoglie cosparsero il mare.

Trafitto in rada, un rostro il ferro lese
del ventre d’Utopia colma e ingorda,
restano al vespro le...  leggi...

Amarcord infinito
Ricordi?... Aironi noi
a disegnare i sogni, con gli Dei,
in cieli verdi sopra ai cari tetti...
e ancor più in alto, come aquile poi,
in voli azzardati oltre
le nuvole violando calve vette.

A te, mio caro amico,
che hai saputo spronarmi e...  leggi...

Oltre il mare
Le verità non urlano sepolte
da un uomo che manipola e d’ignavia
veste; da verdi voci vanno colte...
voci innocenti che non hanno patria.

Le ingloriose tragedie non ci giungono
urlo foriero a raschiare memoria
e grigie guide pungolando...  leggi...

La terra ora tace - Sonetto
Fumigavano gli agri, allegri canti
sortivano dagli orti, storni e tordi
affollavano frassini e festanti
pargoli s’ingegnavano in bagordi.

Fumigavano menti dei migranti
sognando antichi borghi, giammai sordi
agli echi di puerizie giubilanti
- ben...  leggi...

Il profumo della pioggia
Non ricordo l’odore della pioggia
non ho memoria del canto del vento
pigro soggiaccio ed avvinghiato all’oggi
nella comoda alcova al volo stento.

Manco mi smuove rilambire mete
e issato a riva il gran pavese - a festa -
più d’altro turba l’arida...  leggi...

Sogno sul mare del Vasto
E’ tardi! E’ tardi e incombe già la sera
l’ascesa del crepuscolo solerte
con gli ocra i bei vermigli e gli ori adagia
sulle sponde adrïatiche deserte.

Su seta gli ornamenti del tramonto
la brezza lo accarezza il gentil velo
bisbiglia anche il...  leggi...

Duilio Martino

Duilio Martino
 Le sue poesie

La sua poesia preferita:
 
Ritorno a Fraìne (06/01/2014)

La prima poesia pubblicata:
 
Fumose tracce (29/11/2010)

L'ultima poesia pubblicata:
 
Un Amore non muore (19/10/2021)

Duilio Martino vi consiglia:
 L’eco nel vespro (26/01/2012)
 Lacrima il cielo sui borghi d’Abruzzo! (10/05/2012)
 Vecchio marinaio (23/02/2012)
 Poeti maledetti (sonetto doppio) (19/09/2011)
 Preludio d’autunno (09/06/2012)

La poesia più letta:
 
Il mio grazie (saluto di commiato per il pensionamento) (03/07/2011, 12276 letture)

Duilio Martino ha 11 poesie nell'Albo d'oro.

Leggi la biografia di Duilio Martino!

Leggi i 3856 commenti di Duilio Martino

Le raccolte di poesie di Duilio Martino

Duilio Martino su Facebook


Autore del giorno
 il giorno 17/10/2019
 il giorno 17/10/2019
 il giorno 20/03/2019
 il giorno 20/03/2019
 il giorno 20/03/2019
 il giorno 20/03/2019
 il giorno 20/03/2019

Autore della settimana
 settimana dal 02/03/2015 al 08/03/2015.
 settimana dal 20/01/2014 al 26/01/2014.
 settimana dal 23/07/2012 al 29/07/2012.
 settimana dal 20/02/2012 al 26/02/2012.

Duilio Martino
ti consiglia questi autori:
 Annamaria Barone

Seguici su:



Cerca la poesia:



Duilio Martino in rete:
Invia un messaggio privato a Duilio Martino.


Duilio Martino pubblica anche nei siti:

RimeScelte.com RimeScelte.com

ParoledelCuore.com ParoledelCuore.com

ErosPoesia.com ErosPoesia.com

DonneModerne.com DonneModerne.com

Aquilonefelice.it AquiloneFelice.it

PortfolioPoetico.com PortfolioPoetico.com




Pubblicità
eBook italiani a € 0,99: ebook pubblicati con la massima cura e messi in vendita con il prezzo minore possibile per renderli accessibile a tutti.
I Ching: consulta gratuitamente il millenario oracolo cinese.
Confessioni: trovare amicizia e amore, annunci e lettere.
Farmaci generici Guida contro le truffe sui farmaci generici.

Xenical per dimagrire in modo sicuro ed efficace.
Glossario informatico: sigle, acronimi e termini informatici, spiegati in modo semplice ma completo, per comprendere libri, manuali, libretti di istruzioni, riviste e recensioni.
Guida eBook: Guida agli eBook ed agli eBook reader. Caratteristiche tecniche, schede ed analisi

L'ebook del giorno

La caduta di un impero

"La caduta di un impero" è il decimo romanzo del ciclo indo-malese scritto da Emilio Salgari. La piccola e (leggi...)
€ 0,99


Considerazione dell'autore
«Un passo importante scegliere un piccolo centro montano dove vivere il tempo che resta. Certo la vita non è facile ma i Borghi sono forge di utopie... ed bello, oltre che saluare, credere alla luna nel pozzo.»
Inserita il 09/06/2021  

Duilio Martino

La luna in fondo al pozzo

Ribellione
Corri e un giorno ti svegli piú leggero
con le labbra bruciate
ed un piede nel vespro; e torni al popolo
all’abbraccio inscindibile del sangue
all’Abruzzo e ai suoi santi
alla sagra e all’amico
che spezza il pane parlando il dialetto;
torni alla madre e alle fiamme che tremano
alle rustelle e al fieno
e alla tenera erbetta...
torni alla terra e al sarchio e all’aspro remo
e alla ortiche negli orti;
ritorni all’orma e a quei tempi più ameni
e agli strilli dei morti.
Non scorri più con gli occhi
di chi è fuggito tratteggiando il borgo
come fosse un inferno
di chi è saltato dalle balze gelide
su una nave o su un treno
scordando il borgo e i respiri severi
del non tenero inverno.
E vi dico che lo hanno fatto in troppi...
forse farlo era facile
ma a tradirci per primi non è stato
il povero ma il dotto.
In questa oscura e sovrumana quiete
nutro fiere certezze:
la questione esiziale
fu credere alla luna in fondo al pozzo.



Club Scrivere Duilio Martino 07/03/2021 11:33| 7| 474


Hanno inserito questa poesia nei propri segnalibri: - Sara Acireale - Francesco Rossi - Giacomo Scimonelli - carla composto
Possiamo elencare solo quelli che hanno reso pubblici i propri segnalibri.
Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.
Se vuoi pubblicare questa poesia in un sito, in un blog, in un libro o la vuoi comunque utilizzare per qualunque motivo, compila la richiesta di autorizzazione all'uso.


 

I commenti dei lettori alla poesia:

smiley Stupenda, poetica lirica: paesaggio e sentimento e soprattutto bellissimo auspicio finale GRAZIE E’ bello tornare al "natio borgo selvaggio" e ritrovare le rustelle della madre!!!!! (marisa gallo)

Scrivi il tuo commento su questa poesia
Sei un lettore? Hai un commento, una sensazione, un'espressione da condividere con l'autore e gli altri lettori? Allora scrivilo e condividilo con tutti!

Commenti sulla poesia Commenti di altri autori:

«Il borgo natio come rifugio da ansie ed affanni.
Versi che fanno riflettere perché per coloro che sono andati via dal piccolo paese, rimane sempre nel cuore un misto di nostalgia e saudade (come dicono i brasiliani). Bisogna ritornare al borgo, parlare il dialetto e bere un buon bicchiere di vino locale. Poesia apprezzata.»
Club ScrivereSara Acireale (07/03/2021) Modifica questo commento

«tornare al proprio paese magari per una sagra e ti ritrovi con gli amici di un tempo e apprezzi il borgo e non disdegni un buon bicchiere di vino, ritorni in quel luogo ad amare la vita»
Club Scrivereemiliapoesie39 (07/03/2021) Modifica questo commento

«Tornare alle origini, è sempre una grande emozione, per ritrovare l’antica tradizione e i luoghi speciali che hanno segnato momenti importanti di vita...
Poesia apprezzata»
Club ScrivereSilvia De Angelis (07/03/2021) Modifica questo commento

«Per chi è dovuto andare via (perché la vita esige anche questo) dal proprio paese, per poi fare ritorno e "riassaporare" i vecchi luoghi, produce una forte emozione. Al contempo non si può fare a meno di ribellarsi nei confronti di coloro che, snobando le origini, li rinnegano...»
Club ScrivereVito Franco (07/03/2021) Modifica questo commento

«Non è semplice dimenticare le proprie origini... e quando si ritorna in quei luoghi così cari, ci vuole poco per riaccendere una miriade di ricordi... tornano vivi i momenti lontani... ci si sente leggeri e non si capisce chi ha abbandonato la propria terra, la propria casa e tutti gli affetti... Tante volte si fugge per necessità e questo ci può stare... ma non si può star lontani per sempre... chi avrà la fortuna e la volontà di tornare, sicuramente non si pentirà... Poesia legata a ricordi nostalgici e una forte ribellione contro chi si è dimenticato del tutto del proprio Paese... Intensa e molto sentita...»
Club ScrivereGiacomo Scimonelli (07/03/2021) Modifica questo commento

«Pur per chi non lo apprezza, il cordone ombelicale non si spezza con i luoghi della nostra infanzia ove v’è uno scrigno di nostalgici ricordi d’un inestimabile valore. Ho vissuto ininterrottamente un anno in tal magnifica Regione che sentirò sempre pur mia. L’Aquila e comuni limitrofi ante terremoto, ma pur Pescara, Teramo etc. Magnifica gente e luoghi da incanto come l’indimenticabile Gran Sasso. Apprezzatissima poesia.»
Club ScrivereDanilo Tropeano (07/03/2021) Modifica questo commento

«tornare indietro e non dimenticare
le proprie origini la nostra terra natia
una lirica che ho molto apprezzato per
l’amore che il valente poeta ci partecipa
in bellissime righe si poesia elogio»
Club Scriverecarla composto (08/03/2021) Modifica questo commento

La bacheca della poesia:

smiley dolce rifugio con una penna a portata di cuore (Antonio D’Auria)

smiley dolce ritrovarsi nel semplice borgo (emiliapoesie39)

smiley Mirabile. Gran senso di appartenenza. (Francesco Rossi)

smiley Sempre bello leggerti, serena sera (Silvia De Angelis)

smiley Molto significativa, (Vito Franco)

smiley sempre un vero piacere duilio S ed apprezzo (carla composto)


Scrivi le tue sensazioni su questa poesia
Hai una sensazione, un messaggio, un'espressione da condividere con l'autore e gli altri lettori?
Allora scrivilo e condividilo con tutti!

Amazon Prime

Link breve Condividi:


Pubblicate i vostri lavori in un libro

Volete pubblicare un vostro libro, un libro vero? Su carta, con numero ISBN? Con la possibilità di ordinarne copie a prezzo ridotto per voi ed i vostri amici?
Facciamo un esempio: se avete un manoscritto su file doc, docx, odt o pdf già pronto secondo i formati e le impostazioni standard (vedi specifiche) ed un bozzetto di una copertina con immagine a 300dpi allora vi possiamo già fare un esempio del costo con il nostro servizio editoriale base:
Libro di 120 pagine in formato "6x9" (15,24x22,86 cm) in bianco e nero e copertina flessibile opaca a colori pubblicato con il nostro servizio base: 50 copie a 149 euro, 100 copie a 266 euro, 200 copie a 499 euro, comprensive di stampa, iva e spedizione.
Per informazioni cliccate qui.
Attenzione: non tutte le opere inviate verranno accettate per la pubblicazione, viene effettuata una selezione



Lo staff del sito
Google
Cerca un autore od una poesia

Accordo/regolamento che regola la pubblicazione sul sito
Le domande più frequenti sulle poesie, i commenti, la redazione...
Guida all'abbinamento di audio o video alle poesie
Pubblicare un libro di poesie
Legge sul Diritto d'autore (633/41) - Domande e risposte sul Diritto d'autore
Se vuoi mandarci suggerimenti, commenti, reclami o richieste: .
Inserite la vostra pubblicità su questo sito: https://adwords.google.com/cues/7505CA70FA846F4C06E88F45546C45D6.cache.png

Copyright © 2021 Scrivere.info Scrivere.info Erospoesia.com Paroledelcuore.com Poesianuova.com Rimescelte.com DonneModerne.com AquiloneFelice.it